Modulo lingua

Vista anteriore sistema di trattamento SCAM / SWT2Vista posteriore sistema di trattamento SCAM / SWT2Sistema di dosaggio acido solforico SCAM / SASchema semplificato di funzionamento SWT2

SISTEMI DI TRATTAMENTO ACQUA SCAM/SWT2 - SCAM/SWT2-PLUS - SCAM/SA

Il consumo dell’acqua in una torre di raffreddamento in esercizio talvolta ha risvolti significativi, ed è determinato da: acqua evaporata, acqua trascinata (attraverso i separatori di gocce, ma genericamente inferiore allo 0,002% dell’acqua circolante in torre) e acqua di spurgo (basata sui cicli di concentrazione), L’acqua consumata viene re-integrata periodicamente. Il livello dell’acqua nella vasca di raccolta viene mantenuto costante da una valvola di reintegro automatica a galleggiante indipendente (SCAM/VL) fornita su richiesta. A causa dell’evaporazione dell’acqua come descritto si verifica un aumento di salinità. Per tale motivo è necessaria l’apertura di una valvola di spurgo a intervalli regolari che ripristini la corretta concentrazione dei sali in soluzione. In contemporanea vengono dosati: 

  • - un anti-incrostante in modo proporzionale al volume di acqua re-integrata nel circuito al fine di prevenire la precipitazione dei sali disciolti;
  • - un biocida con metodo temporizzato in modo proporzionale al volume d’acqua nel circuito con dosaggi a shock regolari per inibire la proliferazione di microorganismi nel sistema.

Il sistema di trattamento acqua SCAM/ SWT2 a controllo remoto e/o locale è costituito da un dispositivo adibito alla misurazione della conducibilità (SCAM/WCNT) con controllo automatico dello spurgo, da una misurazione del pH e dal dosaggio dei prodotti chimici con ridondanza delle pompe di dosaggio. Il sistema presenta i seguenti componenti:

  • - N° 1 skid di supporto in HDPE da appoggiare a terra completo di N°2 pannelli in PVC trasparenti di copertura e protezione in cui vengono alloggiati le pompe, i serbatoi di stoccaggio prodotto, la strumentazione, il valvolame e le tubazioni plastiche. La componentista è installata su entrambi i lati dello skid al fine di ottimizzare gli spazi;
  • - N° 1 sistema di controllo del dosaggio prodotto per ogni coppia di pompe mediante dispositivo Flow-control e predisposizione per il sensore di misurazione della corrosione su rame e zinco (materiali che di solito caratterizzato le tubazioni del circuito di torre e dello scambiatore di calore associato all’utenza della torre);
  • - N° 1 sistema di misurazione SCAM AEGIS (SCAM/EGS) dotato di sonda analisi pH e conducibilità per il comando di una valvola motorizzata di spurgo automatica sulla conducibilità dell’acqua di torre. il sistema AEGIS ha la predisposizione per la lettura della corrosività su specifici metalli e di reazioni RedOX (opzionali); 
  • - N° 1 set di componentistica idraulica (tubazione in PVC, valvole manuali di intercettazione, filtro a Y, presa campione, manometro, valvola di non ritorno) attacchi sonde di analisi;
  • - N° 1 quadro elettrico di alimentazione con magnetotermico di protezione;
  • - N° 1 elettrovalvola (di spurgo) a sfera a 2 vie;
  • - N° 1 sistema di dosaggio anti-incrostante con due pompe elettromagnetiche (una pompa in stand-by) complete di set di aspirazione da tanica e misuratore contalitri (da installare sul reintegro dell’acqua di torre) e interruttore minimo livello per il blocco pompe in caso di assenza di prodotto chimico (basso livello). Un interruttore meccanico locale è installato per selezionare la pompa in funzione e la pompa in stand-by per il dosaggio dello specifico prodotto chimico;
  • - N° 1 sistema di dosaggio biocida con due pompe elettromagnetiche (una pompa in stand-by) complete di set di aspirazione da tanica e interruttore minimo livello per il blocco pompe in caso di assenza di prodotto chimico (basso livello). Un interruttore meccanico locale è installato per selezionare la pompa in funzione e la pompa in stand-by per il dosaggio dello specifico prodotto chimico;
  • - N° 2 serbatoi di stoccaggio (biocida e anti-incrostante) in HDPE da 140 lt di capienza ognuno alloggiati nello skid di supporto e con predisposizioni al carico prodotti.

Nello scopo di fornitura sono inclusi i serbatoi di stoccaggio del biocida e dell’anti-incrostante, ad esclusione dei prodotti stessi. Il sistema trattamento acqua è gestibile in locale; ma può essere manovrato in remoto con un software SCADA appositamente studiato per creare funzioni grafiche di telecontrollo dello strumento AEGIS.

Nel caso si abbia necessità di regolare il pH dell’acqua contenuta nel sistema, andando a monitorare l’azione corrosiva dell’acqua nel circuito di torre, SCAM T.P.E. S.r.l. offre la possibilità di implementare alcuni dispositivi aggiuntivi sul sistema di trattamento acqua sopra proposta, che diventa SCAM/SWT2-PLUS. Il sistema SCAM/SWT2 è già predisposto con pozzetti di alloggiamento di sensori aggiuntivi e del dispositivo di gestione dei segnali di lettura AEGIS. In particolar modo nel sistema SCAM/SWT2-PLUS possono essere inclusi su richiesta:

  • - N° 1 sensore di misurazione di reazioni RedOX;
  • - N° 2 sensori di corrosione su Zinco e Rame;
  • - N° 1 armadio pensile con portella trasparente “stand-alone” SCAM/SA dotato di due pompe di dosaggio e in parallelo da installare a muro per il dosaggio di acido solforico concentrato al 98% p/p regolato dalla lettura del pH della soluzione acquosa circolante in torre.

Lo skid aggiuntivo SCAM/SA in HDPE è completo di linee di dosaggio e di intercettazione per bonifica aria / acqua in PVDF, valvole a sfera di sezionamento in aspirazione e in mandata alle pompe dosatrici elettromagnetiche. In mandata alle pompe sono installate valvole di contropressione di sicurezza, e viene incluso un sensore di perdita prodotto da collegare allo strumento SCAM/ AEGIS. E’ presente il cablaggio elettrico sullo skid SCAM/ SA con pre-disposizione dei collegamenti.

 

Descrizione di funzionamento del sistema

Come si vede in figura, nel sistema SWT2 l’acqua proveniente dallo spillamento del circuito di torre (pos. 1) passa attraverso una valvola manuale di intercettazione. Subito incontra un filtro a Y che trattiene le eventuali impurità, per poi entrare nella sezione idraulica che ospita i diversi sensori di rilevamento del sistema SWT2 quali il conducimetro, il sensore di pH, opzionalmente il sensore RedOX e i sensori di corrosione (pos. 2).

La sonda di conducibilità, provvista di sensore di temperatura di compensazione incorporato, rileva il valore di conducibilità dell’acqua in circolazione e lo confronta con il valore limite impostato dall’utente (set-point). Se la misura supera tale valore limite, il pannello comanda l’apertura dell’elettrovalvola in modo da scaricare l’acqua satura oltremodo (pos. 3). In opzione, le letture dei valori derivanti dai sensori di pH, corrosione  e RedOX possono essere letti sul dispositivo SCAM/ AEGIS sullo skid SCAM/SWT2. Il segnale di misura del pH può essere elaborato dal dispositivo SCAM/ AEGIS, che trasmette un comando allo skid SCAM/ SA (se incluso) il quale dosa la quantità necessaria di acido per correggere il pH dell’acqua di torre in base al set point impostato dall’utente.

Sullo skid SCAM/SWT2, l’acqua in uscita dalla sezione “sonde di misura”, attraversa una zona di presa campione e una valvola di non ritorno prima di incontrare la sezione di iniezione dei prodotti chimici (pos. 4), e venir introdotta nuovamente nel circuito di ricircolo della torre evaporativa (pos. 5). Le due pompe dosatrici (una delle quali è ridondante in stand-by per evitare l’interruzione del dosaggio in caso di guasto accidentale di una pompa) sono situate sul pannello di supporto del sistema per effettuare: 

  • - il dosaggio dell’anti-incrostante (inibitore);
  • - il dosaggio del  biocida;

La pompa SCAM/PVT200-B elettromagnetica a membrana, inietta il biocida (pos. 4) in maniera temporizzata, e può essere programmata attraverso il proprio timer interno in modo che il prodotto possa entrare nel circuito secondo le quantità desiderate.

La pompa SCAM/PVT200-I elettromagnetica a membrana, inietta (pos. 4) il prodotto inibitore di corrosione in maniera proporzionale al volume dell’acqua di reintegro secondo gli impulsi in arrivo dal conta litri (pos. 6) da installare sulla linea di reintegro acqua di torre. 

Le pompe di dosaggio sono programmabili in locale, ma esiste su richiesta la possibilità di gestione in remoto tramite un segnale 4-20 mA.  I materiali di cui sono costituite le pompe sono di tipo plastico idonei al contatto con i prodotti chimici da iniettare nel circuito acqua di torre.

A valle di ogni pompa viene predisposto uno strumento di controllo di flusso, che verifica le singole corse della pompa in base al principio del corpo in sospensione. Questo dispositivo di sicurezza può essere impostato con una vite regolatrice in modo che scatti un allarme quando il flusso dosato scende di circa il 20% del set-point.

Lo skid opzionale SCAM/SA per il dosaggio di acido solforico concentrato è posto su un pannello indipendente e può essere alimentato elettricamente, connesso per la ricezione del segnale di pH e meccanicamente installato dal cliente. 

Non sono inclusi né il serbatoio di stoccaggio né il prodotto chimico per lo skid SCAM/SA, ma vengono predisposti gli attacchi per l’aspirazione del prodotto.

Lo skid monoblocco SCAM/SWT2 è in vetroresina ed ha dimensioni di ingombro pari a circa 1000 x 1200 x h 2000 mm con un peso indicativo di 280 kg. Non necessita di essere ancorato a parete, ma è possibile posizionarlo a terra a cura del cliente. Per il corretto funzionamento dell’impianto vengono forniti a corredo il contatore di portata di reintegro e la valvola di spurgo che devono essere opportunamente montate dal cliente idraulicamente sull’impianto e cablate elettricamente (predisposizione presente) al quadro elettrico del sistema SCAM/ SWT2.  

Lo skid monoblocco SCAM/SA è in vetroresina ed ha dimensioni di ingombro pari a circa 1000 x 700 x 1500 h mm. Questo skid deve essere installato a parete e alimentato e connesso elettricamente a cura del cliente.

I prodotti chimici consigliati da dosare all’interno del circuito dell’acqua di torre sono rispettivamente: un biocida ed un anti-incrostante, i cui dosaggi dipendono dalla qualità dell’acqua (caratteristiche chimico biologiche) e da specifici parametri di processo. Nel caso di correzione del pH, si consiglia l’uso di acido solforico concentrato al 98% in peso. Per assicurare le migliori performance della torre di raffreddamento in accordo alle specifiche condizioni operative del sistema, è necessario rivolgersi all’azienda fornitrice di tali prodotti che rimane interamente responsabile del programma di trattamento. 

 SCARICA LA SCHEDA DI APPROFONDIMENTO IN FORMATO PDF

Per una quotazione specifica, per favore contattare l’Ufficio Commerciale SCAM T.P.E. S.r.l.